VETEMENT ALLAITEMENT MATERNITE GROSSESSE MALIBOOB

ALLATTAMENTO AL SENO: IL MIO BAMBINO MANGIA ABBASTANZA?

ALLATTAMENTO AL SENO: IL MIO BAMBINO SI NUTRE ABBASTANZA?

State allattando il vostro bambino ed è un bellissimo momento di condivisione!

Ma come molte madri, ci si chiede se stia mangiando abbastanza...

È impossibile conoscere l'esatta quantità di latte che beve al seno, ma non preoccupatevi, vi diremo tutto quello che dovete sapere per verificare se il vostro bambino mangia a sufficienza!

Questa è sicuramente la difficoltà principale per le mamme che allattano: sapere se il loro bambino ha mangiato o bevuto abbastanza. Ma ci sono modi semplici per capire se il bambino mangia a sufficienza.



COME SI FA A SAPERE SE IL BAMBINO MANGIA A SUFFICIENZA?

L'allattamento al seno inizia lentamente nelle prime settimane di vita del bambino.

A volte si ha la sensazione di allattare tutto il giorno.

Quel che è certo è che le prime tre settimane sono le più difficili dell'allattamento. Tante poppate, a volte lunghe, a volte scomposte, a volte dolorose, con tante incognite e domande che si sommano a tutte quelle che ci poniamo fin dai primi giorni della nostra nuova vita di madri.

Ma non preoccupatevi, è del tutto normale, così come è normale che il bambino succhi ogni 2 ore durante i primi giorni. Naturalmente, questo dipende dal bambino.

Pesarlo vi permetterà sicuramente di sapere se il vostro bambino è sufficientemente nutrito e continua a crescere secondo le curve di un bambino allattato al seno (secondo l'OMS disponibile qui 👈 ). Ma questa non è l'intera storia.

Ci sono alcuni consigli che vi aiuteranno ad acquisire fiducia e ad avere meno dubbi sulla qualità dell'allattamento.

- Nel primo mese di vita il bambino si nutre in media 8-12 volte al giorno, spesso ogni ora e mezza o tre ore.

Questo dato è una media e alcuni bambini possono alimentarsi meno frequentemente, mentre altri si alimentano più spesso. Le poppate meno frequenti sono un problema solo se il bambino non prende abbastanza peso (fonte Leche League).

- Un bambino che succhia bene ha la bocca spalancata e ha in bocca tutto il capezzolo e l'areola. Il suo naso è chiaro mentre il suo mento è sepolto nel seno (tutto il suo viso e le sue manine contribuiscono a stimolare l'allattamento).

- Un bambino pieno ha le mani aperte ed è rilassato

- Dopo la poppata, il seno si è ammorbidito, è vuoto e più morbido.

- Dopo una settimana di vita, si possono contare circa 5-6 pannolini bagnati.

- L'urina del bambino è pallida e inodore.

- Le feci del bambino sono gialle, dorate, grumose, molli o liquide e sono frequenti (almeno nei primi tre giorni); in seguito possono essere più liquide.

- Quando il bambino sta succhiando attivamente, lo vedrete deglutire con il movimento della mascella fino al lobo dell'orecchio.

- Il bambino smette di succhiare da solo.



una bambina guadagna circa 190 grammi alla settimana e un bambino guadagna circa 230 grammi alla settimana. Queste cifre sono medie.
Nei due mesi successivi, l'aumento di peso medio è di 140 g/settimana per le ragazze e di 150 g/settimana per i ragazzi (Fonte: Leche League).





COME RICONOSCERE CHE IL BAMBINO NON MANGIA A SUFFICIENZA

Molte madri si chiedono: "Sto prendendo abbastanza latte?", "Il mio latte è abbastanza nutriente?", "Il bambino ha mangiato abbastanza?


Si dice sempre che un bambino non muore mai di fame, ma non tutti i bambini piangono per il cibo. Poiché il pianto è l'unico mezzo di comunicazione del bambino nei primi giorni di vita, il pianto può avere molti significati diversi. Pertanto, a volte è difficile decodificarli.
Ma altri segnali che accompagnano il pianto possono aiutare a identificare la fame del bambino:

Il bambino non aumenta abbastanza di peso per diversi giorni, facendo ovviamente riferimento alla tabella di crescita dell'OMS per i bambini allattati al seno.
I seni sono ancora sodi, persino pieni, dopo l'allattamento
Il vostro bambino sembra floscio, privo di tono
La lingua del bambino scatta durante la poppata, segno che il bambino non prende il seno in bocca correttamente. Assicuratevi di rimuoverlo, riprovate e, se necessario, consultate un consulente per l'allattamento certificato IBCLC.
Il bambino non va di corpo e non bagna abbastanza il pannolino nelle 24 ore.


I NOSTRI CONSIGLI PER UN ALLATTAMENTO DI SUCCESSO

Molte madri dicono di provare dolore durante l'allattamento, mentre gli specialisti ripetono che l'allattamento al seno non fa e non deve fare male.
Due realtà che sembrano contraddirsi.
Ma questo è ben lungi dall'essere il caso.


Molte madri, senza saperlo, soffrono di dolori durante la poppata semplicemente perché non sono sufficientemente ben installate, tese, e sostengono il peso del bambino sulle braccia senza un cuscino. Oppure il bambino è mal posizionato e non prende bene il capezzolo in bocca.


Se avvertite dolore, assicuratevi di essere il più possibile a vostro agio, con tutto il corpo rilassato, dal collo alle spalle e alla parte bassa della schiena. Non si dirà mai abbastanza: per mettere il bambino nella giusta posizione, bisogna iniziare con una madre comoda.


La posizione ideale è generalmente quella dell'allattamento da seduti, con le gambe leggermente sollevate.
Il naso del bambino è posizionato di fronte a voi, all'altezza del capezzolo.
Se la poppata è dolorosa, la posizione non è buona: ricominciate finché il bambino non si sente abbastanza a suo agio per mangiare.

Nelle prime settimane, per garantire che l'allattamento si instauri rapidamente e correttamente, offritegli entrambi i seni a ogni poppata.

E se avete ancora domande, contattate un consulente per l'allattamento certificato IBCLC o rivolgetevi alle organizzazioni di auto-aiuto per le madri come LECHE LEGUE, L'OR Blanc, Allaitement tout un art.

Siti come Vanilla Milk sono fonti affidabili di informazioni e elenchi di professionisti disponibili ad aiutarvi durante l'allattamento.

L'allattamento al seno è un atto naturale, ma è ben lungi dall'essere innato, quindi chiedete aiuto.